Identikit del giudizio

Conosciuto anche come “terzo molare” o “ottavo”, il dente del giudizio compare solitamente tra i 17 e i 25 anni, ma spesso anche più tardi. Sono 4 in tutto e arrivano direttamente dalla preistoria. Gli esperti sostengono che gli ominidi, cibandosi di carni crude e alimenti duri, avessero bisogno di mascelle e denti forti, ragione per cui gli “ottavi” spuntavano senza problemi. L'evoluzione con i suoi alimenti soffici, cotti e morbidi, ha lasciato a questi molari meno spazio e dunque, maggiore difficoltà nel presentarsi.

Toc toc

Quando è l’ora, il dente del giudizio fa capolino tra le gengive, a volte rimane inglobato nell’osso e nella gengiva per via della conformazione della mandibola o per l'orientamento del dente, causando dolore e ascessi, vere e proprie infezioni. Da qui la necessità di estrarlo.

Via da me

L'estrazione è un’operazione chirurgica di routine, ma in alcuni casi, per posizione e dimensione, può essere complessa e richiedere qualche punto di sutura. La si può eseguire a fini preventivi o curativi. Nel primo caso, si rimuove il dente per salvaguardare la corretta posizione e il giusto allineamento degli altri denti o per limitare eventuali rischi e complicanze che potrebbero sorgere in età adulta. Nel secondo caso, l'estrazione è più complessa ed è letteralmente inevitabile per i casi di:

·         Affollamento dentale

·         Corrosione del dente adiacente

·         Infezione, carie, ascesso

·         Inclusione dentale

·         Infiammazione gengivale

·         Mal di denti cronico

·         Pericoronite dentale

·         Rottura o scheggiatura del dente del giudizio

        Prima dell’estrazione

        Per affrontare al meglio l’estrazione è bene:

·         Informare il medico sul proprio stato di salute;

·         Prestare attenzione alla pulizia del cavo orale, supportando l’igiene quotidiana con sciacqui di collutori medicati-disinfettanti nei 4 giorni precedenti l'estrazione;

·         Affidarsi, dietro consiglio del medico, a una cura antibiotica profilattica per abbattere il rischio d'infezione (soprattutto se l'intervento d'estrazione del dente del giudizio si prospetta particolarmente invasivo o complesso).

Durante l'intervento

Nella maggior parte dei casi, le estrazioni dei denti del giudizio vengono praticate in anestesia locale, indispensabile per contrastare il dolore, ma le condizioni particolari di alcuni pazienti possono richiedere l’anestesia generale.

Qualora il dente del giudizio fosse ancora bloccato nell'osso, inoltre, l'estrazione dev'essere preceduta dall'incisione della gengiva. I denti del giudizio inferiori sono in genere più ostici da eliminare, in particolare se sono ancora incorporati nella mandibola. In simili circostanze, il dentista procede riducendo in più pezzi il dente al fine di facilitarne l’estrazione.

Post estrazione

Dopo l’estrazione del dente del giudizio è comune riscontrare:

·         Dolore;

·         edema / gonfiore (massimo 3 giorni);

·         sanguinamento gengivale (massimo 24 ore);

·         infezione (solitamente l’alveolite, ovvero l'infezione dell'alveolo, la cavità ossea dove alloggiano le radici dei denti o l’ascesso);

Vademecum

Per affrontare al meglio le prime ore dopo l’intervento si consiglia di:

·         Dormire con la testa sollevata su un paio di cuscini;

·         Assumere antidolorifici / anti-infiammatori prima che l'effetto dell'anestesia svanisca;

·         Tenere una borsa del ghiaccio (avvolta su un panno morbido) all'esterno della mascella;

·         Evitare di mettersi alla guida immediatamente dopo l'estrazione;

·         Riposarsi adeguatamente nei giorni successivi;

·         Sciacquare delicatamente la bocca con collutori disinfettanti ma solo 12-24 ore dopo l'estrazione;

·         Procedere con la normale igiene del cavo orale con estrema delicatezza nella sede d'estrazione dentale;

·         Seguire una dieta morbida, come purè, zuppe tiepide, minestre tiepide, frullati, evitando alimenti troppo caldi o freddi;

·         Bere molti liquidi, preferendo acqua o succhi di frutta poco zuccherati;

·         Non bere alcolici, fumare, toccare la ferita con le mani, utilizzare uno spazzolino a setole dure, masticare gomme o caramelle gommose, masticare cibi solidi, praticare sport o altre attività fisiche pesanti nei tre giorni dopo l'estrazione del dente del giudizio.

Taggalo in :