Ecco il nostro vademecum in 5 punti: 

  1. Idratarsi: in estate è fondamentale bere più del solito perché la sudorazione e la traspirazione aumentano. Basta una perdita minima di idratazione e le funzioni vitali possono risentirne. Il fabbisogno idrico quotidiano varia in base al fisico e all’età, ma è una buona regola assumere circa due litri d’acqua. Se si fa sport, si può arrivare anche a tre o quattro litri al giorno. Occhio ai bambini e agli anziani: per ragioni diverse tendono a sottovalutare lo stimolo della sete. Per questo è importante ricordare loro di bere spesso e in maniera continuativa;
  2. Temperatura: le bevande troppo fredde, per quanto possano essere allettanti, sono dannosissime per il nostro organismo e per i nostri denti. Basta chiedere al proprio dentista di fiducia. Assumere bevande congelate può provocare una congestione, dolori addominali, crampi e talvolta svenimento;
  3. Quando bere: è bene bere spesso e in dosi contenute, iniziando subito fin da appena svegli e prima della colazione. Attenzione invece a bere troppo durante i pasti perché un eccesso di liquidi ostacola la digestione, diluendo troppo i succhi gastrici; 
  4. Cosa bere: è consigliato bere acqua e limone che purifica l’organismo, attiva il metabolismo e mantiene idratati. Inoltre, il limone è un potente disinfettante. È preferibile bere acqua non gassata e se possibile scegliere l’acqua del rubinetto. Altre bevande da poter assumere con moderazione sono: infusi a base di finocchio, sedano, menta e camomilla, spremute e centrifugati, succhi di frutta non zuccherati e latte;
  5. Cosa non bere: meglio evitare l’assunzione di drink zuccherati che favoriscono la disidratazione, tè e caffè, birra, vino, bibite zuccherate e frizzanti, superalcolici e liquori zuccherati come limoncello e amari. 

Infine, è bene ricordare che anche il cibo può dare uno straordinario contributo al bisogno di idratazione. Si consiglia di mangiare frutta e verdura tipici della stagione estiva, come cetrioli, pomodori, pesche, angurie e meloni, mentre è meglio evitare alimenti fritti e salati, salumi e cibi grassi.

Taggalo in :