L'incidenza aumenta con l'età: è rarissimo nei giovani e raggiunge un picco dopo i 70 anni. L'età media alla diagnosi di un tumore del cavo orale è di 64 anni e il 95% insorge dopo i 40 anni. Su scala mondiale i tumori del cavo orale insieme a quelli della laringe e della faringe rappresentano il 10% circa di tutte le neoplasie maligne negli uomini e il 4% nelle donne. In Italia ogni anno vengono diagnosticati circa 4.500 casi di tumori alla bocca e si registrano circa 3.000 decessi. Ciò accade perché questo tipo di cancro viene di solito diagnosticato in fase già avanzata, quando la massa tumorale si è già ingrandita al punto da richiedere interventi mutilanti e spesso con scarsi risultati. (DATI AIRC).

Ma come si presenta il tumore del cavo orale? Nella sua fase iniziale compare attraverso lesioni pre-cancerose come macchie o placche bianche e/o rosse, piccole erosioni o ulcere all’interno della bocca che non devono essere sottovalutate, specie se persistono oltre i 10-15 giorni. 

Ad aumentare le probabilità di andare incontro a questa forma di tumori sono alcuni comportamenti come: abuso di fumo e alcol (il 90% dei soggetti affetti da carcinoma orale sono fumatori abituali), presenza di alcune infezioni come il Papilloma Virus, eccessiva esposizione ai raggi solari, dieta povera di frutta e verdura e microtraumi causati da denti scheggiati o fratturati oltre a una cattiva igiene orale. Inoltre, anche l’avanzare dell’età può esporre maggiormente al rischio tumorale. La mucosa orale, infatti, con il passare del tempo perde molte delle sue proprietà difensive. 

Tra le tipologie tumorali che possono interessare quest’area ricordiamo: il tumore del labbro, più comune negli uomini soprattutto in persone dalla pelle chiara che trascorrono molto tempo al sole o nei fumatori di pipa (rappresentano l'11% circa dei nuovi casi, ma sono responsabili solo dell'1% dei decessi totali); la lingua, con circa il 30% circa di tutti i carcinomi orali e il cavo orale che, come già sottolineato, è più frequente in persone che fumano tabacco e consumano alcolici.

In tutti questi casi, comunque, un’adeguata prevenzione e una diagnosi precoce possono fare tanto, anzi, tantissimo. E’, dunque, fondamentale prendersi sempre cura della propria bocca ed effettuare regolari visite dallo specialista. 

Taggalo in :