Se soffri di sensibilità dentale, non preoccuparti. Si tratta di un problema piuttosto diffuso che colpisce il 25-30% circa della popolazione. In condizioni normali, i denti più colpiti sono i premolari e i canini, ma quando si tratta di pazienti con problemi parodontali il dolore può farsi sentire anche su molari e incisivi inferiori. Di solito colpisce più le donne che gli uomini e si manifesta con maggior frequenza nelle persone tra i 20 e i 40 anni.

Alcune delle cause di ipersensibilità sono:

  1. Errori nello spazzolarsi i denti quotidianamente: certe abitudini di igiene come spazzolarsi i denti con eccessiva frequenza, esercitare eccessiva forza o usare uno spazzolino la cui durezza eccede il necessario sono fattori che possono finire col danneggiare lo smalto del dente e di conseguenza facilitare l’apparizione di questo disturbo dentale.
     
  2. Gengiviti: questo disturbo consiste nell’infiammazione delle gengive, che può renderle più sensibili. Inoltre, la gengivite aumenta l’esposizione della dentina incrementando le possibilità di soffrire di ipersensibilità dentale.
     
  3. Bruxismo: come già abbiamo spiegato in un post dedicato, il bruxismo è la malattia per cui si stringono e stridono i denti involontariamente. Questo atto causa, tra le altre cose, l’erosione dello smalto e quindi, di nuovo, facilita l’insorgere della ipersensibilità dentale.
     
  4. Regressione delle gengive: nelle gengive ritirate la dentina è più esposta e, esattamente come succede nel caso di gengivite, aumentano le probabilità di soffrire di ipersensibilità dentale.

Per la cura di tale disturbo della salute orale da Dentix concordiamo con la raccomandazione della Società Spagnola di Periodonzia, che punta su tre aspetti fondamentali: una diagnosi adeguata, la corretta scelta delle cure da seguire e attenzioni di base quotidiane che indica il tuo dentista.

Inoltre, è importante l’uso di agenti desensibilizzanti come il collutorio o un dentifricio specifico per contrastare la sensibilità dentale.

Taggalo in : Gengiviti bruxismo