L’aria inquinata corrode i sorrisi. A scoprirlo è stato l’Indian Institute of Science Educationand Research di Calcutta che ha dimostrato come esisterebbe una correlazione trainquinamento atmosferico e insorgenza della carie.

Chi vive in città, nelle metropoli, negli ambienti in cui la qualità dell'aria è peggiore, conalti livelli di anidride solforosa o molecole di acido cloridrico e solforico, infatti, pare possasviluppare con maggiore probabilità problemi odontoiatrici come la carie, la malattia piùdiffusa per i denti, favorita da diversi fattori, tra cui un'alimentazione ricca di alimentidolci, il vizio del fumo, o la qualità dell'aria. Questo accade, secondo i ricercatori, perché lesostanze nocive presenti nell’aria si dissolvono nella saliva, rendendola più acida e facendoscendere il pH sotto il 5.5 e una cavità orale più acida rappresenta l'ambiente ideale per laproliferazione di patologie che colpiscono i denti.

«Nonostante gli sforzi fatti per la riduzione dei livelli degli inquinanti nell’aria, le personeche abitano nelle grandi città saranno sempre più esposte ai pericoli che lo smog puòcausare alla salute orale», commenta il Dott. Jacopo Gualtieri, odontoiatra di Luccamembro dell'EAO (European Association for Osseointegration), specializzato inimplantologia e rigenerazione ossea, in forza anche al reparto di odontostomatologiadell'Ospedale San Raffaele di Milano. «In molte metropoli, come Roma e Milano, i valori dialcune molecole acide nell’aria – prosegue il medico - spesso superano i livelli di guardia e,oltre ai problemi più o meno gravi che possono causare alle vie respiratorie, questesostanze possono alterare il ph della saliva portandolo sotto il livello di 5.5, creando così, diconseguenza, i presupposti per la diffusione della carie».

Attenzione, inoltre, anche alle sostanze presenti nell'acqua: composti come il piombo oaltri metalli pesanti che procurano una maggiore usura delle pareti dentali, specie quelledegli incisivi. Infine la diossina, agente inquinante che si diffonde nell'aria a causa diincendi e combustioni industriali, che può provocare difetti della crescita e dello sviluppodentale nei bambini.

Taggalo in :