Viva lo sport, che fa bene al cuore, al fisico e all’umore. Ma, attenzione ai denti. La salute della bocca potrebbe risentire di alcune abitudini connesse proprio all’attività fisica.

Secondo il chirurgo odontoiatra presso l’Institut national du sport (Insep) e Vice Presidente dell’Association européenne pour la dentisterie du sport, Dottor Jean-Luc Dartevelle, per essere performanti gli sportivi hanno bisogno di assumere grandi quantità di zuccheri. Pasta, frutta secca, barrette di cereali, succo di frutta, ma questa alimentazione non fa bene ai denti, provoca picchi di acidità e rende la bocca molto esposta agli attacchi dei batteri. L’esperto consiglia quindi di rispettare rigorosamente le regole dell’igiene della bocca e ridurre l’assunzione della quantità di zuccheri.

Non solo: un ruolo importante è giocato dalla saliva. Durante lo sport la produzione di saliva diminuisce, cosa poco salutare per la bocca. Dunque, è opportuno bere molto per evitare la secchezza delle fauci.

Altro rischio ‘sportivo’ per la salute dei denti è quello connesso al contatto con il cloro della piscina che se evapora, forma un composto chimico, l’acido cloridico, che attacca lo smalto dei denti danneggiandolo. Per prevenire, si possono utilizzare dei paradenti oppure uno smalto protettivo specifico.

Infine, può accadere che gli sportivi percepiscano, dopo l’attività, dolore alla testa. In alcuni casi, questo dolore può essere causato dal modo in cui si stringono i denti durante lo sforzo fisico, atteggiamento che può fare entrare in crisi i muscoli parietali e facciali del cranio e fare comparire il mal di testa. Così facendo, i denti finiscono per usurarsi e consumarsi molto prima del solito. Meglio fare attenzione, dunque, usare piccole accortezze e chiedere consigli al proprio dentista.

Taggalo in :